18.9.2019 “STRAGI, I MANDANTI OCCULTI SARANNO PRESTO SCOPERTI” La requisitoria del Pg di Caltanissetta Lia Sava al Borsellino “quater ” “Abbiamo nuovi elementi da approfondire su Capaci e via D’Amelio”

“STRAGI, I MANDANTI OCCULTI SARANNO PRESTO SCOPERTI” La requisitoria del Pg di Caltanissetta Lia Sava al Borsellino “quater ” “Abbiamo nuovi elementi da approfondire su Capaci e via D’Amelio”  Le indagini su via D’Amelio? “Si stanno delineando nuove strade che, se doverosamente riscontrate, possono far individuare altri soggetti che hanno potuto contribuire alle stragi, si tratta di…

9 novembre 2021 VIA D’AMELIO, STORIA DEL PROCESSO BORSELLINO, MOSAICO CON TANTE TESSERE MANCANTI

l processo Borsellino quater ha trovato conferma in Cassazione, è solo l’ultimo troncone di un percorso accidentato deviato dal “più grave depistaggio” della storia italiana. Che cosa sappiamo? Quanti processi sono stati aperti? Il depistaggio si sarebbe potuto smascherare? Se il processo sulla strage di Capaci ha avuto un corso lineare, che si è concluso…

1 maggio 2021 Fiammetta Borsellino: sulla strage di via D’Amelio nient’altro che la verità

Fiammetta Borsellino, nella trasmissione di Enrico Mentana su la7 ha parlato del dossier “mafia-appalti”, contestualizzando fatti e testimonianze Dovevano essere le rivelazioni, dichiarate però inattendibili dalla procura di Caltanissetta, del pentito Maurizio Avola a essere l’oggetto principale dello “Speciale mafia” di la 7, condotto da Enrico Mentana, ma a rubare la scena e spostare l’attenzione sulle cause della…

27 MARZO 2015 Mannino, Borsellino mi disse che il ‘Corvo 2’ era una porcheria

“Paolo Borsellino mi chiamò il 16 luglio 1992 per parlarmi dell’anonimo chiamato ‘Corvo 2’ e lo definì ‘quest’altra bella porcheria’”. Ruota attorno al dossier anonimo, denominato ‘Corvo 2’ la prima parte delle dichiarazioni spontanee rese dall’ex ministro Dc Calogero Mannino davanti al gup del Tribunale di Palermo, Marina Petruzzella nel processo stralcio per la trattativa…

20 luglio 2021 GAETANO FONTANA: “Ho delle importanti rivelazioni da fare su via D’Amelio, ma non mi sento sicuro e abbastanza protetto per farle adesso”.

Cosi’ il dichiarante e aspirante pentito, deponendo davanti al gup di Palermo nel processo “Mani in pasta”, in corso con il rito abbreviato. L’ex capomafia della borgata dell’Acquasanta ha sostenuto di avere saputo dal padre, Vincenzo detto ‘Enzo il Tripolitano’, che la strage Borsellino, sebbene commessa nel territorio di competenza della sua famiglia, non fu preannunciata…

13 marzo 2013 Strage via d’Amelio, 15 anni a SPATUZZA Al rito abbreviato condannati anche Tranchina (10 anni) ed il falso pentito Candura (10 anni)

13 marzo 2013 Strage via d’Amelio, 15 anni a SPATUZZA Al rito abbreviato condannati anche TRANCHINA (10 anni) ed il falso pentito CANDURA (10 anni). Sono tre le condanne al processo per rito abbreviato nell’ambito del nuovo filone d’inchiesta per la strage di via D’Amelio in cui il 19 luglio 1992 persero la vita il…

L’ELIMINAZIONE DI PAOLO BORSELLINO E I RICORDI DEL PENTITO PAOLO ANZELMO

   Il collaborante ha specificato che, secondo le regole di “Cosa Nostra”, sia il progetto omicidiario, sia la sua sospensione, sia l’inizio di una nuova fase esecutiva, dovevano essere decisi dalla “Commissione”. Ha, inoltre, precisato che la motivazione del progetto criminoso si ricollegava all’attività giudiziaria del Dott. Borsellino e al maxiprocesso. Le dichiarazioni dell’Anzelmo: SINATRA…

8 novembre 2020 La presenza del SISDE in via D’Amelio.

  Riferisce alla Commissione Pietro Grasso: GRASSO. “…le incongruenze determinate dalla presenza accertata in via D’Amelio, nell’immediatezza della strage, di appartenenti a Servizi di sicurezza intenti a cercare la borsa del magistrato attorno all’auto. Sono le testimonianze del sovrintendente Maggi e di un vice sovrintendente, Giuseppe Garofalo, che danno l’idea di questo attivismo di persone tutte…

20.2.2020 – Scarantino e le indagini fatte male, i mille dubbi della Boccassini 

– L’ex procuratore aggiunto di Milano, da poco in pensione, chiamata a testimoniare al processo sul depistaggio di via D’Amelio che si sta celebrando a Caltanissetta. “Il sopralluogo a Capaci era stato fatto male”, “su Scarantino ho avuto dubbi fin dall’inizio”, “In via D’Amelio all’inizio lavorammo alla pista del telecomando azionato dal castello Utveggio” e ancora “arrivai…