Estratto dall’ audizione del dr Ingroia in commissione antimafia regionale, all’ Ars. SICILIA 25 maggio 2021.

        “FAVA, presidente della Commissione. Nel ’99 c’è poi una relazione depositata dal Procuratore Caselli, con le firme di molti Magistrati, sempre su quest’archiviazione. In questa relazione si dice – perché c’era stato, lo ricordiamo come antefatto, il dottor Felice Lima, PM a Catania, che aveva ascoltato Li Pero o Li Pera,…

FABIO TRIZZINO: “Borsellino voleva far arrestare il suo capo. Scarpinato archiviò”

    PRECISAZIONE DELL’AVVOCATO TRIZZINO Questo titolo è aberrante. Io non ho detto questo. L”archiviazione riguarda le indagini sugli appalti e non Giammanco L’avvocato di famiglia del giudice ucciso: “Disse che stava scoprendo cose tremende, immaginabili”. E punta il dito in aula contro il senatore ex giudice dei 5s   Fanno ancora più rumore delle…

In aula l’ex pm Antonio Di Pietro: “Falcone mi disse, controlla gli appalti in Sicilia. Borsellino mi confidò: bisogna fare presto”. Un pezzo della tangente Enimont arrivata in Sicilia, a Salvo Lima

  La deposizione di Di Pietro Precisa: “Con i dottori Falcone e Borsellino ho avuto rapporti di lavoro all’epoca in cui ero sostituto procuratore a Milano, non posso dire di essere stato loro amico, ma ci incontravamo”. Antonio Di Pietro, ex pubblico ministero di “Mani Pulite”, rievoca i contatti con Giovanni Falcone all’inizio del 1992:…

“Borsellino voleva arrestare il procuratore di Palermo Giammanco”

  Le rivelazioni dell’avvocato Trizzino: “Borsellino voleva arrestare il procuratore di Palermo, aveva scoperto qualcosa di tremendo sul conto del suo capo”   Rivelazioni shock da parte dell’avvocato Fabio Trizzino, legale dei figli del giudice ucciso a Palermo 31 anni fa, davanti alla commissione antimafia: “Borsellino voleva arrestare l’allora procuratore di Palermo Pietro Giammanco ed…

Via d’Amelio, il legale dei Borsellino all’Antimafia: “Il giudice aveva appreso delle cose tremende dopo la strage di Capaci”

  Paolo Borsellino era convinto che il procuratore di Palermo, Pietro Giammanco, fosse un “infedele” voleva “farlo arrestare“. E ancora: dopo la strage di Capaci il giudice ucciso il 19 luglio del 1992 “aveva appreso delle cose tremende“. Lo ha raccontato Fabio Trizzino, marito di Lucia Borsellino e avvocato anche di Manfredi e Fiammetta, parlando…

E Borsellino disse: «Ho scoperto cose tremende…»

  In Antimafia parla Fabio Trizzino, legale dei familiari del magistrato ucciso nel ‘92: «Non si fidava del procuratore»   È proseguita ieri, nella sede della commissione parlamentare Antimafia presieduta da Chiara Colosimo, l’audizione dell’avvocato Fabio Trizzino, legale di Lucia, Manfredi e Fiammetta Borsellino. Il penalista è stato un fiume in piena, nell’intervento con cui ha…

“Borsellino dopo Capaci scoprì cose tremende”: l’audizione in commissione Antimafia

    Lo ha rivelato l’avvocato Fabio Trizzino, marito di Lucia Borsellino e legale della famiglia del magistrato ucciso in via D’Amelio    Dopo la strage di Capaci del 23 maggio 1992, Paolo Borsellino disse che stava “scoprendo delle cose tremende, inimmaginabili”. Lo ha rivelato l’avvocato Fabio Trizzino, marito di Lucia Borsellino e legale della…

Le chat tra Giletti e il giornalista calabrese Orofino al centro dell’inchiesta Baiardo di Firenze

  Acquisiti i whatsapp scambiati alla vigilia della chiusura del programma. Gli incroci con ‘Ndrangheta stragista e i presunti legami tra Graviano e Berlusconi in una puntata mai andata in onda   Salvatore Baiardo, l’ex gelataio di Omegna, ma soprattutto uomo della profezia, alla trasmissione “Non è l’Arena”, dell’arresto di Matteo Messina Denaro lega i…