LUCI e OMBRE sull’ANTIMAFIA

  “L’antimafia non può non essere disinteressata, non può mirare al potere e non può diventare essa stessa potere” FIAMMETTA BORSELLINO Il movimento dell’antimafia sociale: l’analisi della Commissione antimafia Premessa. Nell’ambito della relazione conclusiva del 7 febbraio 2018, qui di seguito riassunta, viene dedicata una specifica attenzione alle deviazioni di settori del movimento civile dell’antimafia, utilizzato…

Viaggi, diete e strumenti musicali con i soldi dell’antimafia

08 Ottobre 2017 LA REPUBBLICA  Viaggi personali, cene e pranzi al ristorante, soggiorni in hotel, libri di ricette e manuali per diete famose, elettrodomestici, strumenti musicali, oggetti d’arredo, non meglio precisati prodotti arte orafa. A questo, secondo la Guardia di Finanza, sono servite parte delle somme versate negli anni all’associazione nazionale antimafia ‘Riferimenti-Gerbera gialla’ e…

Con i soldi dell’antimafia si è comprata due auto

Ecco tutte le accuse a Rosy Canale Cadono miseramente in Calabria, una dietro l’altra, le icone dell’antimafia o presunte tali. Dopo Carolina Girasole, ex sindaco di Isola Capo Rizzuto, posta agli arresti domiciliari appena il 3 dicembre scorso per presunti rapporti con la cosca Arena, la stessa sorte è toccata oggi a Rosy Canale, 41…

La “mafia dell’antimafia”: l’affare Silvana Saguto e la “rete di protezione” del giudice

  Silvana Saguto, oggi radiata definitivamente dalla magistratura, è l’ex presidente della sezione Misure di prevenzione antimafia del tribunale di Palermo. Il nome del giudice rispunta nuovamente in una serie di intercettazioni. Silvana Saguto è stata travolta dallo scandalo sulla gestione dei beni sequestrati alla mafia scoppiato nel 2015. Il giudice era accusata di “aver…

Spese pazze con i soldi dell’antimafia

   È stata rinviata a giudizio, con l’accusa di appropriazione indebita e malversazione, Adriana Musella, presidente dell’associazione antimafia “Riferimenti”. A deciderlo è stato il giudice per l’udienza preliminare di Reggio Calabria, Giovanna Sergi, che ha proceduto al rinvio a giudizio, oltre che della Musella, anche della sua collaboratrice Maria Rosaria Russo, dirigente dell’istituto d’istruzione superiore…

L’antimafia non è business

15 Maggio 2014 | Associazione Caponnetto UNA NOSTRA RIFLESSIONE SU TALUNE VICENDE GIUDIZIARIE CHE VEDONO COINVOLTE ALCUNE PERSONE VICINE AL MONDO DELL’ANTIMAFIA SOCIALE E SUL ” MODO ” DI PENSARE E DI FARE ANTIMAFIA Una vicenda, quella dell’arresto del congiunto di un’icona dell’antiracket a Napoli e del coinvolgimento di questa nelle indagini, che avrebbe meritato…

ANTIMAFIA e BUSINESS

  “L’antimafia non può non essere disinteressata, non può mirare al potere e non può diventare essa stessa potere” FIAMMETTA BORSELLINO   Volto antiracket Gela sotto inchiesta per truffa aggravata Avrebbe denunciato calo fatturato intascando soldi vittime pizzo 03 agosto 2022 (ANSA) – GELA – Il presidente dell’Associazione Antiracket di Gela, Renzo Caponetti, volto storico delle battaglie…

Capitano Ultimo: «L’antimafia è un business. Mangiano sulla memoria di chi è morto»

25.10.2013 TEMPI L’uomo che arrestò Totò Riina è durissimo con quei politici e giornalisti che hanno costruito carriere e «fatto si soldi» sputando sullo Stato. E facendo un favore ai mafiosi «L’antimafia? Un business. La trattativa Stato-mafia? Una pagliacciata. Delegittimare lo Stato? Un’azione criminale». Ieri Panorama ha pubblicato un’intervista strepitosa a Sergio Di Caprio, il Capitano…

“Le associazioni antimafia stanno diventando un business. Basta con i contributi…”

1.9.2015 TP24  «Le associazioni antimafia stanno diventando un business e bisogna smetterla di erogare contributi in maniera così consistente». A dirlo è  il procuratore aggiunto della Repubblica di Reggio Calabria, Nicola Gratteri. «Così come bisogna smetterla – ha detto ancora Gratteri – di fare intervenire gli studenti a incontri molto spesso inutili sulla legalità e…

Antimafia s.p.a. Così la legalità è diventata un business

L’INKIESTA.IT 13.5.2016 Centinaia di migliaia di euro per organizzare manifestazioni anti criminalità. Soldi per le associazioni. Soldi per chi si costituisce parte civile. Perfino soldi per campi di calcetto “antimafia”. La lotta per la legalità è (anche) una enorme lotta ad accaparrarsi danari pubblici I più gettonati sono i nomi di Falcone e Borsellino. Per…